Il garante è la persona che dà assicurazione del mantenimento di un impegno da parte di altri.

Molto spesso per la richiesta di mutui e assicurazioni è richiesto l’avallo di un garante.

 Fare da garante di un mutuo è un impegno serio e gravoso. Si tratta infatti di un impegno vincolante, che può diventare anche piuttosto gravoso dal punto di vista economico. Nel caso in cui il debitore non riuscisse più a pagare le rate, spetterebbe infatti al garante subentrare al suo posto nel rimborso.
Sulla figura del garante, però, c’è molta confusione e in questo post cerchiamo di risolvere alcuni dubbi più frequenti sulla figura del garante di un mutuo.
Il garante non deve essere per forza un parente, ma può essere anche un amico o una persona fidata. Per la banca, l’importante è che il soggetto possieda un reddito regolare e dimostrabile che lo renda dunque idoneo all’assunzione di tale impegno, oltre che una buona storia creditizia e un’età non superiore ai 75 anni. Essendo il mutuo qualcosa di molto importante e personale, di norma il garante è un parente strettissimo ma solo perché a chi chiederesti un impegno di qualche centinaio di migliaia di euro?
Di norma, il garante non deve superare i 75 anni a scadenza del finanziamento. Tuttavia, molte banche alzano il limite anche a 80/85. In ogni caso, si tratta per lo più di valutazioni che l’istituto di credito farà caso per caso. Se il garante è pensionato ha comunque delle entrate mensili stabili per cui non è una discriminante la pensione.
Fare da garante per il mutuo di qualcun altro non implica di per sé l’impossibilità a chiedere un finanziamento per conto proprio. Tuttavia, occorre avere una posiziona reddituale decisamente buona per poterlo ottenere, poiché la banca potrebbe considerare parte delle proprie entrate mensili come già “impegnate” dalla rata del mutuo per cui si è firmato da garanti.
Altro problema per il garante è che di norma non può annullare la garanzia, a meno che il titolare del mutuo è ormai dotato di una posizione finanziaria sufficientemente solida.
Per uscire dalla posizione di garante potrebbe essere necessario

0 commenti

Lascia un commento