Per molti rappresentano l’ultima spiaggia per finanziare l’acquisto della casa dei propri sogni. Stiamo parlando dei mutui al 100%, un prodotto che negli ultimi anni è progressivamente scomparso per riapparire ora, suscitando l’interesse dei consumatori.

Con un mutuo di questo tipo è possibile finanziare l’intero valore dell’immobile, ottenendo una percentuale superiore rispetto alle soluzioni tradizionali che, normalmente, si attestano sull’80% del valore stimato dell’abitazione.

Va detto sin da subito che si tratta di una soluzione concessa da pochi istituti di credito e con estrema cautela. Non c’è da stupirsi: il mercato finanziario è memore dell’estrema facilità con cui, soprattutto negli Usa, sono stati concessi mutui a copertura totale e delle conseguenze durante e post bolla finanziaria.

I mutui al 100% hanno fatto il loro ingresso in italia nell’ottobre 2014, anche se non hanno mai veramente attecchito: servono garanzie aggiuntive sotto forma di polizza fidejussoria o garante, oltre, tendenzialmente, a una capacità di reddito dimostrabile.

La legge, in effetti, prevede che il finanziamento erogato per l’acquisto di una prima casa non superi l’80% del valore del bene posto a garanzia. Per elevare tale percentuale occorre fornire garanzie aggiuntive, normalmente sotto forma di polizza fidejussoria. Vale a dire che ci deve essere un garante, che con la propria firma rafforzi la “solvibilità” del debitore.

Anche se è una prospettiva che fa gola a molti, specialmente agli under 35, va detto che è sempre preferibile verificare le soluzioni più tradizionali, perchè i tassi applicati sono decisamente più bassi a fronte di una minore remunerazione del rischio.

Qualche tempo fa Mutui Online aveva pubblicato un breve vademecum dedicato ai mutui per i giovani: “Mutui: i consigli per i giovani che vogliono comprare casa“.

Vediamo ora, facendo una simulazione sul comparatore MutuiOnline.it, quali sono le migliori soluzioni al momento disponibili.

 


0 commenti

Lascia un commento