Per un piccolo risparmiatore conviene investire in un BTP a 50 anni?

Apprezzate non solo dagli emittenti, ma anche dai potenziali sottoscrittori (soprattutto istituzionali) come fondi pensione o assicurazioni, le obbligazioni a lunghissima scadenza hanno riscosso un discreto successo in questi ultimi mesi. Ma a nostro avviso convengono se pensi di avere figli tra 20 anni in modo da usufruire del profitto quando tuo figlio o tua figlia avrà terminato l’università!! Scherzi a parte a nostro avviso non sono un investimento ottimale.

Caratteristiche, rendimenti e rischi del BTP 50 anni.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emesso il suo primo BTP a tasso fisso con scadenza 1° Marzo 2067 e cedola annua del 2,80%.

Caratteristiche del BTP 50 anni.

Il BTP è stato collocato ad un prezzo di 99,194 con un rendimento lordo pari al 2,85%. Il rendimento a scadenza (YTM) è del 3,20%.

Data la duration particolarmente lunga (26,80 anni), la sua rischiosità da un punto di vista di tasso è elevata.

Il merito creditizio è Investment Grade, avendo un rating pari a BBB -.

Il rischio di credito.

L’investimento obbligazionario presenta diversi rischi, che spesso si tende a dimenticare o sottovalutare. Uno tra questi è sicuramente il rischio di credito, legato alla possibile inadempienza del debitore (in questo caso lo Stato Italiano) verso i suoi obblighi di pagamento di interessi e/o di rimborso del capitale.

In sostanza il debitore potrebbe non essere in grado di rimborsare quanto dovuto agli investitori.

 

Rischio di tasso.

Le obbligazioni a lunga scadenza espongono a un rischio di tasso non indifferente e sono più sensibile alla variazione dei tassi di interesse.

Nel Grafico 3, si vede come il BTP 2037 abbia avuto un crollo dei prezzi nel periodo da Gennaio a Luglio 2006, a seguito di un innalzamento dei tassi di interesse di circa lo 0,50%.

Va presa in considerazione l’eredità del QE (Quantitative Easing), ossia un probabile innalzamento dei tassi di interesse nei prossimi 5-10 anni con conseguenti perdite in conto capitale da non sottovalutare.

L’impatto sarà tanto più importante quanto più lunga sarà la scadenza.

 


0 commenti

Lascia un commento