Il tribunale condanna Barclays sulla clausola capestro che l’istituto esigeva dai clienti che volevano recedere dai mutui sottoscritti.

Una trappola sui mutui, dove Barclays è stata condannata per azioni illegali circa la rivalutazione monetaria con l’indicizzazione in franchi svizzeri in caso di estinzione anticipata del mutuo.

Davanti alla richiesta dei mutuatari di chiudere il mutuo in anticipo, la banca operava infatti un’arbitraria conversione del “tasso riferito al franco svizzero” obbligando il mutuatario a versare la differenza.

Tale operazione non veniva però specificata nel contratto.

Una banca, Barclays più volte portata in tribunale per azioni poco eleganti circa mutui o surroghe.


0 commenti

Lascia un commento