Investire non è un gioco e non necessariamente bisogna essere dei finanzieri o dei bancari. Ma come l’esperto di fantacalcio studia i calciatori e le squadre, chi investe deve studiare aziende e mercati.  L’educazione finanziaria è alla base di ogni investimento.Prima di investire è bene conoscere e possedere un minimo di educazione finanziaria

Spesso le strane scelte di investimento sono dettate dalla scarsa conoscenza del mondo del mercato e da un’educazione finanziaria assente. Una scarsa o assente conoscenza di strumenti finanziari e valute spesso si paga a caro prezzo, perdendo i nostri risparmi di una vita.

Nel 2015 in Italia è cresciuto l’investimento in bond bancari piuttosto che investimenti bilanciati e ben diversificati. Gli Investimenti finanziari dei risparmiatori italiani risultano essere quelli meno remunerativi e spesso perdenti. Il problema sta nella conoscenza e nell’informazione 

 

Da una indagine è emerso che Solo il 69% degli italiani è capace di comprendere i prodotti finanziari di base e il 61% di saper compiere scelte di investimento corrette. 

Il concetto di diversificazione dovrebbe far parte del bagaglio conoscitivo anche degli investitori meno esperti ma solo il 6%  conosce le implicazioni di una corretta diversificazione delle attività finanziarie, mentre il 52% o ne coglie solo un aspetto,  o non comprende il trade-off fra rischio e rendimento, dichiarandosi disposto a investire soltanto in prodotti a basso rischio e alto rendimento.

La mancanza di educazione finanziaria,  porta a investire senza consapevolezza.

In rete ci sono molti blog come questo, seminari e tutorial, basterebbe passare qualche minuto al giorno, collegarsi a qualche account twitter per avere le notizie sul proprio cellulare e leggere qualcosa durante una breve pausa da tutte le nostre attività.

Grazie alla rete, oggi si può migliorare la propria educazione finanziaria in modo del tutto gratuito. Prima di andare dal tuo consulente o promotore, ti consigliamo di avere un’idea di base sul mondo degli investimenti e i propri obiettivi finanziari, così da poter ragionare insieme sulla soluzione migliore. Mai investire senza aver capito in cosa si sta investendo e quali sono le possibili conseguenze!


Lascia un commento