Auto, rivoluzione in corso. Crescono le motorizzazioni alternative
In Italia le motorizzazioni alternative sono poche ma in costante crescita. Nelle Marche il più alto tasso di automobili ibride o elettriche
Rivoluzione al volante? Ci siamo. Da qui a una quindicina di anni il panorama dell’automobile sarà completamente diverso. Guida senza conducente e motori a energia pulita sono cambiamenti che già oggi iniziamo a vedere. Nei prossimi anni ci sarà un’accelerazione. In particolare, le auto elettriche stanno per diventare più convenienti di quelli a benzina e il loro utilizzo avrà una crescita esplosiva da qui al 2030.
In Italia oggi il parco circolante di autoveicoli con alimentazione alternativa (elettrici, ibridi, a metano e a gpl) raggiunge l’8,6% del totale. È il dato che emerge da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec su dati Aci. Lo studio sarà al centro della prossima edizione di Autopromotec a Bologna dal 22 al 26 maggio.
«La crescita delle motorizzazioni ibride ed elettriche nel nostro Paese – sottolinea l’Osservatorio – rappresenta senza dubbio il preludio di una vera e propria rivoluzione. Una rivoluzione che avrà un impatto importante su tutti gli aspetti della motorizzazione ma che determinerà cambiamenti significativi anche sull’autoriparazione».
Il volante più verde è quello delle Marche
In Italia ci sono 44,2 milioni di veicoli circolanti. Quelli alimentati a gpl sono 2,5 milioni, a metano 1 milione e gli ibridi ed elettrici sono ancora solo 263.000 unità. La Regione più “virtuosa” sono le Marche dove il 17,8% del parco circolante complessivo è a trazione alternativa. Segue l’Emilia Romagna al 17,3%. Nelle retrovie Valle D’Aosta con il 2% e Sardegna con il 2,4%.
Spiega lo studio:
«Gli autoveicoli ad alimentazione alternativa rappresentano ancora una quota minoritaria del parco circolante e in alcune regioni del tutto marginale. Tuttavia, si tratta di una quota in costante crescita: infatti, come dimostrano i dati degli ultimi anni, in Italia il parco circolante di autoveicoli ad alimentazione alternativa è passato dalle 3,4 milioni di unità del 2016 alle 3,8 milioni di unità del 2018, con un aumento percentuale dell’11,7%. Gli autoveicoli elettrici ed ibridi, in particolare, sono quelli che hanno fatto registrare la crescita maggiore (+99% dal 2016)».

Le motorizzazioni alternative nelle Regioni italiane

L’articolo Auto, rivoluzione in corso. Crescono le motorizzazioni alternative sembra essere il primo su Wall Street Italia.