L’indicizzazione mobile first è una modifica sostanziale degli algoritmi di Google al fine di prediligere le versioni mobile di tutti i nuovi domini web a partire dall’1 luglio 2019.

Quindi ogni sito online verrà “visitato” dal crawler Googlebot in modalità smartphone, che userà i dati mobile per capire la struttura e i link tra le pagine ed estrapolare gli snippet da visualizzare nei risultati di ricerca.

Il percorso di transizione da desktop-first a mobile-first è iniziato nel 2016 mentre a marzo 2018 Google ha iniziato a impiegarlo su larga scala, e all’inizio del 2019 già un dominio su due veniva indicizzato nella sua versione mobile.

La navigazione da smartphone incide sempre di più sul traffico web complessivo, e Google deve indicizzare i contenuti per il formato più diffuso.

I webmaster potranno controllare l’URL Inspection Tool dalla Search Console per capire quale crawler Google ha visitato i loro siti: se è quello per mobile, la dicitura alla voce Crawled as sarà “Googlebot Smartphone”.


Lascia un commento