I future del gas naturale USA salgono al massimo di oltre una settimana questo martedì, sulla scia del rimbalzo di ieri tra le previsioni che lasciano intuire un aumento della domanda del combustibile.

Il gas naturale USA con consegna ad agosto si attesta a 3,058 dollari per milione di BTU alle 9:25 ET (13:25 GMT), su di 0,9 centesimi, o dello 0,3%. Il prezzo è schizzato al massimo dal 16 giugno di 3,080 dollari negli scambi della notte.

Il gas naturale ha segnato un’impennata di 10,0 centesimi, o del 3,3%, ieri, il rialzo giornaliero maggiore dalla fine di febbraio dopo le previsioni meteo aggiornate che indicano un aumento della domanda estiva nelle prossime settimane.

Il prezzo del gas naturale nelle ultime settimane ha seguito l’andamento delle previsioni meteorologiche con i trader che cercano di valutarne l’impatto sulla domanda estiva.

Il gas di solito segna il minimo stagionale con le temperature primaverili miti, prima che il clima più caldo faccia salire la domanda per i condizionatori.

Il gas viene utilizzato nei sistemi di riscaldamento di quasi la metà delle abitazioni statunitensi.

Il totale delle scorte di gas naturale ammonta a 2,770 mila miliardi di piedi cubici secondo la U.S. Energy Information Administration, il 10,4% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e il 7,4% al di sopra della media quinquennale per questo periodo dell’anno.

Gli operatori dei mercati attendono i dati sulle scorte settimanali di giovedì, che si prevede possano mostrare un aumento tra 50 e 61 miliardi di piedi cubici nella settimana terminata il 23 giugno.

La settimana precedente le scorte sono salite di 61 miliardi di piedi cubici, contro i 37 miliardi di piedi cubici dell’anno precedente, mentre la media quinquennale per questo periodo dell’anno è pari a un aumento di circa 72 miliardi.

Categorie: Appunti

0 commenti

Lascia un commento