Nel 2018 l’IVA italiana potrebbe salire al 25%. Secondo una bozza della manovra, visionata in anteprima dall’agenzia di stampa Ansa, dal 2018 l’aliquota Iva al 10% verrà incrementata al 13% e quella al 22 diventerà al 25%.

Nonostante le rassicurazioni del governo, nella bozza spunta anche una clausola di salvaguardia che è collegata alla voluntary disclosure: se non si raggiungono entrate pari a 1,6 miliardi di euro dal 10 settembre 2017 scatta l’aumento delle accise su prodotti energetici, come benzina e diesel, alcol e bevande alcoliche e tabacchi lavoratori.

Una manovra che costerà cara ai contribuenti italiani che vedono la tassazione del bel paese come quella tra le più pesanti in europa e nel mondo.

 

Categorie: Appunti

0 commenti

Lascia un commento