Mio papà nel 2018 ha 75 anni e una domanda del tipo: “Ipad e tablet è la stessa cosa?” è lecita. Ma diventa uno scandalo se la domanda mi viene fatta da persone che si propongono ai clienti come esperti di SEO, Digital Marketing, Web Design.

Mi rivolgo ai clienti. Quando fatte un preventivo, portatevi dietro un tablet che non sia marchiato Apple e parlando con il professionista menzionate il vostro “Ipad” se il professionista non vi corregge, avete davanti uno che vuole solo i vostri soldi e non che capiate cosa lui può fare per voi.

Provate a dire ad un ingegnere che deve restaurare il vostro monolocale: “Ho bisogno di un preventivo per il restauro della mia villa”. Non credo che costui non vi chiarisca che si tratta di un monolocale e non di un immobile di pregio.

A mio parere dovrebbe esistere un ordine specifico per chi realizza progetti web. Sarebbe una tutela maggiore per i clienti.